Le infezioni da clamidia sono causate da batteri. È anche possibile che solo uno delle/dei partner presenti i sintomi sebbene entrambi siano infetti. Gli agenti infettivi vengono trasmessi con il contatto sessuale ma anche durante il parto dalla madre al bambino. Le infezioni da clamidia spesso si presentano in combinazione con la gonorrea.

Nel 70% delle donne e nel 25% degli uomini l’infezione non presenta manifestazioni concomitanti particolari o presenta solo sintomi leggeri.

  • Sintomi nella donna: 
- perdite vaginali insolite 
- bruciore durante la minzione
- dolore al basso ventre 
- dolore durante i rapporti sessuali 
- sanguinamenti irregolari 
- prurito
  • Sintomi nell’uomo: 
- perdite biancastre 
- dolore, bruciore durante la minzione

Secondo le stime, dal 3 al 10% della popolazione sessualmente attiva è colpita da clamidia, il 73% di cui sono donne. L’87% dei casi si verifica nella fascia d’età dai 15 ai 34 anni. Un’infezione da clamidia può essere facilmente curata con la somministrazione di un ciclo di antibiotici. Nella donna le infezioni non curate possono causare l’infertilità o, in casi isolati, anche la cicatrizzazione dei tessuti a livello degli organi sessuali e dell’intestino crasso.

I preservativi riducono sensibilmente il rischio di una trasmissione per via sessuale.

Questo sito, come molti altri, utilizza cookies tecnici per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Privacy Policy